e-o-emma-orlando-diario-di-una-sognatrice-errante-1.jpg

Il mondo dei logici, accuratamente intenti a rivedere le bucce di quanto viene sentito e desiderato, non merita eccessiva attenzione, eppure è quello che viene di regola accettato come punto costante di riferimento e metro di giudizio. Cosa fa la nostra e la loro felicità? Forse il sapere di avere avuto ragione? E, poi, quale ragione? Quella di chi ha più argomenti di un altro? Oppure una ragione oggettiva, o pretesa tale? Non lo sappiamo. Da quale bene aspettare la felicità? Un bene materiale? un bene celeste? Continuiamo a non saperlo. Da quando i logici che ci sovrastano con la loro scienza sono stati in grado di sacrificarsi per la mia felicità? Nemmeno ne sospettano la possibilità. E poi che ce ne faremo di un sacrificio del genere? La vita e l’amore sono abitanti di un altro pianeta, il ragionamento e il sospetto vivono nei pressi dei cimiteri.

Il libro è acquistabile on-line:

Amazon

Abebooks

* * * * *