m-p-marisa-parenzan-diario-di-bordo-1.jpg

Pirano

Chiudo gli occhi e penso a Pirano.
Vedo l’angelo che segna il vento
sull’alto campanile,
l’azzurro intenso del mare,
il verde degli orti, la scuola, i pomeriggi
trascorsi al mare.
Nelle fresche contrade rivedo
tanti volti familiari,
bimbi rumorosi e vivaci intenti a giocare.
Rivivo il tempo felice
di una gioiosa infanzia mai dimenticata.

È possibile acquistare il libro on line:

Amazon